Nazionali USA Pro: Lawson e Thomas si aggiudicano i titoli a cronometro

di Luca Fabbri 93 visite

Il primo giorno dei Campionati Nazionali USA Pro su strada a Knoxville, Tennessee, ha visto Lawson Craddock (Team BikeExchange Jayco) difendere il suo titolo a cronometro, mentre Leah Thomas (Trek-Segafredo) ha fatto un coraggioso ritorno alle corse dopo un intervento chirurgico alla spina dorsale.

Con le temperature in aumento nel Sud, il settore femminile dei professionisti ha iniziato a metà mattinata con un duro lavoro. La campionessa in carica della corsa su strada Lauren Stephens (EF Education-TIBCO-SVB) ha fatto registrare inizialmente il miglior tempo intermedio (15:54.70) mentre i corridori si muovevano con vento calmo lungo il panoramico Melton Hill Reservoir. 

Nel frattempo, tra le cinque donne U23 in campo elite, Olivia Cummins (LUX-CTS p/b Specialized) sembrava inizialmente pronta a far segnare il miglior tempo per la sua categoria - corse in contemporanea ma con punteggi separati - finché la compagna di squadra Zoe Ta-Perez non l'ha superata. 

La Stephens si è messa in luce con un tempo di 31:58.1 al traguardo, ma era comunque più lento di oltre un minuto e mezzo rispetto al tempo della campionessa in carica Chloé Dygert, ottenuto lo scorso anno sullo stesso percorso. La Dygert, tuttavia, non ha potuto difendere il suo titolo perché è alle prese con un'infezione da Epstein Barr. 

La ventenne Ta-Perez è stata la prima a scalzare Stephen, togliendo ben 28 secondi al tempo della Stephens per assicurarsi la maglia U23 per il 2022 e forse anche un podio tra gli élite.

Ma poi le atlete più forti hanno affrontato i 23,3 km del percorso, ed è stato chiaro che la maglia sarebbe stata una battaglia a due tra Leah Thomas (Trek-Segafredo) e la due volte ex campionessa del mondo Amber Neben. La 47enne aveva un distacco di soli 19 secondi dalla Thomas all'intermedio. 

La corsa per il podio era aperta, e alla fine è stata Thomas a spingere per catturare le Stelle e le Strisce, arrivando al traguardo con 44,42 secondi di vantaggio su Neben. Thomas, che aveva subito un intervento chirurgico alla spina dorsale all'inizio dell'anno, è stato anche abbastanza veloce da battere il tempo di vittoria di Dygert (2021) con un 29:38 al traguardo.

"Ho lavorato duramente sulle mie prove cronometrate", ha detto Thomas dopo la vittoria. "Sono arrivata terza qui molte volte, ma non sono ancora riuscita a fare il salto di qualità. È stata una primavera difficile... e quello su cui ho cercato di concentrarmi è stato fare il mio miglior cronometro e credo di esserci riuscita per circa 40 secondi, quindi sono stata molto contenta del mio sforzo. Questo è davvero speciale".

La Ta-Perez ha conquistato il terzo posto, la sua seconda medaglia ai Nazionali con la stessa prestazione.